Prenota subito la tua visita guidata alla Rocca d'Anfo. I posti sono limitati!

La Rocca d’Anfo

La Rocca d’Anfo, la cui funzione strategica venne riconosciuta già dai Visconti nel XIV secolo, è un complesso militare fortificato eretto nel XV secolo dalla Repubblica di Venezia nel Comune di Anfo, sul Lago d’Idro.

L’agglomerato, costituito da costruzioni militari, è distribuito in una fascia di terreno di forma triangolare. Un lato corrisponde all’incirca a un chilometro di riva del lago, gli altri due lati si sviluppano sul versante orientale e occidentale del Monte Censo, fino quasi alla sua cima, con un dislivello che varia dai 371 m s.l.m. in corrispondenza della sponda ai 1050 m s.l.m. del vertice montano.

Edificata sul pendio del Monte Censo, su una superficie di 50 ettari, la Rocca d’Anfo fu rimaneggiata e ingrandita in diversi periodi dagli ingegneri militari di Napoleone Bonaparte, di Giuseppe Zanardelli e dal Genio Militare Italiano. Perse però il suo valore strategico nel 1918, quando il Trentino passò definitivamente al Regno d’Italia.

Adibita dall’Esercito Italiano a caserma per l’addestramento dei militari di leva, il complesso, venne anche utilizzato come polveriera e deposito d’armi. Fu dismessa nel 1975, ma restò vincolata al Ministero della Difesa fino al 1992.

Il sito della Rocca d’Anfo è di proprietà demaniale, in concessione a Regione Lombardia per la sua messa in sicurezza e valorizzazione. Comunità Montana di Valle Sabbia la gestisce dal 2015 aprendola alle visite guidate nei week-end primaverili ed estivi.

Prossimo Evento

Cosa puoi vedere in Rocca

Ultime News

Recensioni

All Rights Reserved - © 2016 Secoval srl