#ANFOrgettable

LA ROCCA D’ANFO CERCA NUOVE GUIDE

La Comunità Montana crea nuove occasioni di impiego per i professionisti del territorio.

Nella stagione 2019 verranno potenziate le visite guidate e gli eventi alla fortezza, polo attrattivo per tutta la Valle Sabbia. Il bando di selezione è online su https://trasparenza.vallesabbiasolidale.it

 

Cresce la fama internazionale della Rocca d’Anfo, cresce anche l’indotto che questo incredibile complesso monumentale genera per tutta la Valle Sabbia. Nel 2018 oltre 5000 persone hanno scoperto la fortezza Napoleonica più grande d’Italia, fra cui un 10% di stranieri provenienti da ben 12 nazioni diverse, dal Regno Unito all’Iran. E il 2019 si preannuncia altrettanto ricco di eventi e di visitatori. In vista dell’apertura della stagione, la Comunità Montana di Valle Sabbia, l’ente che ha attualmente in gestione il bene grazie all’accordo siglato con Regione Lombardia, ha indetto una manifestazione di interesse per selezionare le guide che opereranno in Rocca. Il bando è aperto a tutti coloro con esperienza in attività di accompagnamento/informazione turistica, documentata dal possesso di titoli abilitanti quali Guida Alpina, Accompagnatore di Media Montagna, Guida Ambientale Escursionistica (GAE), Accompagnatori di Escursionismo (AE), Operatori Naturalistici e Culturali (ONC), guida turistica, etc. È inoltre richiesta la conoscenza della storia e degli aspetti culturali e architettonici del monumento.

La Comunità montana sta investendo da tempo nel rilancio del turismo e la professionalizzazione degli operatori ne è un tassello imprescindibile – afferma il Presidente della Comunità Montana di Valle Sabbia Giovanmaria Flocchini -. Cerchiamo figure valide e motivate, poiché quello della guida è un ruolo chiave per conquistare i turisti, incuriosirli, affascinarli e spingerli magari a visitare altri scorci unici della nostra Valle. Crediamo molto in questi professionisti, nostri alleati nella promozione territoriale. Guardiamo in particolare ai giovani, per i quali il turismo rappresenta l’occasione di restare sul territorio, e di farlo crescere. In questi anni grazie alla Rocca si è già generato un indotto positivo per ristoratori e albergatori, oltre alla creazione di un lavoro per 6 figure professionali, di cui 4 under 35. Nella prossima stagione vogliamo ampliare ulteriormente questi numeri: la nostra Rocca ne ha tutte le potenzialità”. Le visite riprenderanno il 22 aprile (Pasquetta), mentre l’inaugurazione ufficiale istituzionale è fissata per il 4 maggio. Per informazioni e prenotazioni www.roccadanfo.eu . Nel frattempo la Rocca ospiterà il 26 marzo un educational tour dedicato agli operatori turistici della provincia, un momento di scambio di esperienze e informazioni funzionale ad una promozione sempre più integrata del territorio bresciano e lombardo.